martedì, giugno 13, 2006

la diffamazione

"La diffamazione, così come l'ingiuria, consiste in una manifestazione del
pensiero, che rileva, ai fini della consumazione del reato, nella misura in
cui l'espressione offensiva venga a conoscenza di un'altra persona o
comunque sia da altri percepita.
L'offesa è rivolta nei confronti della reputazione della persona - che al
momento possiamo intendere come la "personalità sociale", il valore sociale
di un determinato individuo - che può essere lesa o messa in pericolo da
chiunque attribuisca al soggetto interessato qualità o fatti in qualche modo
disonoranti."

1 commento:

plotino ha detto...

...aggiungerei:la diffamazione è fatta sempre di dietro come fanno i vili